15enne scomparsa da 2 anni telefona alla mamma: “Sono stata rapita, vieni a salvarmi”


A due anni di distanza dalla sua scomparsa un’adolescente di 15 anni è riuscita a contattare i suoi familiari: era stata rapita e sequestrata da uno studente che oggi ha 23 anni. Succede a Tokyo, Giappone.

La scomparsa risaliva al marzo 2014: la studentessa liceale di Saitama era sparita nel nulla; poco dopo i genitori avevano ricevuto due lettere nelle quali diceva loro di essersi allontanata volontariamente da casa e di non cercarla.

La 15enne, approfittando dell’assenza del suo rapitore per fuggire dall’appartamento dove era segregata, è riuscita a dare l’allarme da un telefono pubblico di una stazione. Il 23enne si sarebbe dimenticato di chiudere a porta a chiave.

Per la ragazza è stata la fine di un incubo: l’aguzzino è stata ritrovato dalla Polizia per strada, ricoperto di sangue: avrebbe cercato di uccidersi.