Denise, scomparsa a 13 anni e ritrovata. Ma non torna a casa sua: ecco dove andrà


«Non voglio tornare a casa». Sono queste le parole che Denise Mele, 13enne di Montecorvino Rovella, ha detto al capitano dei carabinieri Erich Fasolino, comandante della compagnia dei carabinieri di Battipaglia, che domenica sera, dopo quattro giorni di ricerche, l’ha scovata nascosta a casa del fidanzato, anche lui minorenne, dietro una bicicletta su un balcone. Denise Mele, dopo essere stata ascoltata dagli inquirenti, da un assistente sociale e da uno psicologo, è stata condotta in una casa famiglia di Battipaglia e non è ritornata dai genitori nella loro abitazione di Montecorvino Rovella.

Denunciati a piede libero per sottrazione di minore consensuale il fidanzato di Denise Mele, 15enne di Montecorvino Rovella, la mamma del ragazzo e il suo compagno. I carabinieri hanno appurato che la ragazza giovedì mattina appena terminate la lezioni alla scuola Trifone di Montecorvino Rovella, dove frequenta la terza media, è andata a casa del fidanzato e lì si è nascosta perché non voleva tornare a casa per i dissidi e le liti con la madre. La mamma del fidanzato di Denise era a conoscenza di tutto e non si è rivolta ai carabinieri, che avevano avviato le ricerche della minorenne ed è stata denunciata a piede libero. Tra sabato e domenica notte, i carabinieri hanno fatto una prima perquisizione a casa del fidanzato di Denise ma non l’hanno trovata. Poi, domenica sera alle 19.40, la svolta: il capitano Fasolino ha individuato la ragazza nascosta sul balcone dell’abitazione del fidanzato. La ragazza appena è stata ritrovata ha raccontato agli investigatori di essere stata rapita giovedì all’uscita dalla scuola da due giovani che poi l’hanno abbandonata per strada e di aver successivamente trovato rifugio dal fidanzato. Una versione dei fatti che non ha convinto gli investigatori, che hanno appurato, come poi ha confermato la minorenne, che Denise si era allontanata da casa per dissapori con la madre e che già giovedì si era nascosta dal fidanzato. La ragazza, fortunatamente in buone condizioni fisiche e psicologiche, è stata affidata ai responsabili di una casa famiglia di Battipaglia come ha disposto la Procura dei minori di Salerno.Denise prima di giovedì si era già allontanata da casa a dicembre e la scorsa estate.