Allarme maltempo. Arriva la Furia Rossa, la tempesta di neve che colpirà l’Italia


Un’irruzione di aria fredda, proveniente dalla Russia, è pronta colpire l’Italia. Già da oggi, nubi in aumento su tutto il Nord con piogge deboli al Nordest. Le precipitazioni diventeranno più diffuse man mano che raggiungeranno il Nord-ovest, quindi Lombardia, Emilia occidentale, Piemonte e Liguria. Peggiora anche al Centro-Sud, segnatamente su Lazio, Abruzzo, Sardegna, Molise, Puglia, Campania, Calabria e Sicilia con precipitazioni più diffuse sulle regioni centrali, più discontinue su quelle meridionali. Letemperature subiranno una diminuzione graduale e dell’ordine di circa 3/4 gradi rispetto ai giorni scorsi. Farà più freddo sul Piemonte con soli 5° di massima, fino a 10° al Nord-est, qualche grado in più al Centro-Sud. Minime molto vicine allo zero al Nord. Neve sulle Alpi sopra gli 800 m, ma in calo fino a 400/600 metri in nottata. Neve in Appennino sopra i 1200 metri. Questo il quadro tracciato dagli esperti del sito ilmeteo.it

Domani, maltempo sul Piemonte occidentale, segnatamente Torinese e Cuneese. Neve a Cuneo, probabile anche a Torino. Piogge sparse su Grossetano, tutto il Centro, Sardegna e gran parte del Sud, anche se qui più discontinue. Neve sulle Alpi a quote prossime alla pianura, in Appennino sopra i 1000 metri.