Sgominata la “banda della ruota bucata”: 11 furti in due anni a Roma. Le vittime erano sempre anziani


Ben 11 i colpì messi a segno tra aprile 2013 e ottobre 2015, tra i quartieri di Tor de Cenci, Torrino Nord ed Eur. I Carabinieri della Stazione di Roma Porta Portese hanno sgominato la ‘Banda della finta ruota bucatà. L’indagine, iniziata nel luglio 2015, ha portato all’arresto di tre persone, tutti romani, responsabili di associazione a delinquere finalizzata ai furti con destrezza nonché ai prelievi fraudolenti mediante le carte di credito asportate alle vittime.

Il «modus operandi» era consolidato: i Carabinieri hanno potuto appurare che tra aprile 2013 e ottobre 2015, nei quartieri di Tor de Cenci, Torrino Nord ed Eur, la banda aveva messo a segno 11 furti che hanno fruttato all’incirca 15mila euro, la maggior parte dei quali in danno di persone anziane. I componenti della banda operavano cosi: uno di loro distraeva la vittima con il pretesto di un indicazione stradale o di un pneumatico bucato, permettendo al complice di rubare la borsa o il portafogli lasciati in auto. La refurtiva poi veniva portata presso un officina meccanica in zona Marconi, di proprietà di un terzo malvivente, il quale provvedeva ad effettuare dei prelievi fraudolenti presso la propria attività con le carte di credito delle vittime.

Le indagini condotte dai Carabinieri della Stazione di Roma Porta Portese, basate sull’analisi dei tabulati telefonici, riconoscimenti fotografici, perquisizioni e servizi di osservazione, pedinamento e controllo, hanno consentito di raccogliere gravi indizi di responsabilità a carico della banda.