E’ caccia a combattenti Isis in Bosnia


Le autorità bosniache hanno emesso 67 mandati di cattura per i foreign fighter locali che combattono in Siria e in Iraq nelle fila dell’Isis o altre organizzazioni terroristiche. Lo ha annunciato oggi il ministro per la sicurezza Dragan Mektic. Secondo le leggi bosniache, la partecipazione a conflitti armati all’estero è reato e tutti quelli che verranno arrestati, ha detto il ministro, saranno immediatamente processati.