Limone infilato dietro per lui: la moglie si era infilata dentro l’anguilla


Un gioco erotico a dir poco bizzarro è costato un ricovero all’ospedale per una coppia di 60enni. E’ successo a Roma, sul litorale tra il Circeo e Terracina. I due erano si trovavano in auto per un trascorrere dei momenti di intimità in cui avrebbero utilizzato anche un limone ed un’anguilla.

Il rapporto tra i due prevedeva l’introduzione del limone nell’ano dell’uomo e del capitone nella vagina della donna.
L’esperienza erotica ha creato diverse problematiche tanto da costringere i due a rivolgersi all’ospedale più vicino con ancora i corpi estranei infilati nelle parti intime.

Il personale medico ha dato la priorità alla situazione della donna che perdeva sangue: l’anguilla è un animale carnivoro e aveva già provocato numerose ferite. I dottori sono stati costretti ad anestetizzare l’animale che, spaventato, si stava infilando sempre più in profondità. Per l’uomo è bastato un semplice intervento chirurgico: entrambi, passato lo spavento, se la sono cavata con qualche punto di sutura e qualche giorno di degenza e sopratutto,  tanta, tanta vergogna.