Patente, cambia tutto: ecco chi non potrà più guidare


Il 2016 porta con sé diverse novità in materia di normative per il rilascio della patente: da oggi infatti, chi soffre di disturbi del sonno non potrà più avere la licenza di guida.

A mettere nero su bianco ci ha pensato un decreto del ministero delle Infrastrutture e dei trasporti del 22 dicembre 2015, pubblicato ora nella Gazzetta ufficiale.

La legislazione recepisce una direttiva europea sulle patenti di guida, che prevede l’introduzione di alcune limitazioni sulla base di diverse particolari patologie.

In pratica, la direttiva 2014/85/UE ha imposto agli Stati membri di adeguare i regolamenti per il conseguimento e il rinnovo della patente di guida entro il 31 dicembre 2015: “la patente non deve essere né rilasciata né rinnovata a candidati o conducenti affetti da disturbo del sonno causati da apnee ostruttive notturne che determinano una grave ed incoercibile sonnolenza diurna, con accentuata riduzione delle capacità dell’attenzione non adeguatamente controllate con le cure“.

La limitazione riguarderà anche “coloro che offrono di gravi affezioni neurologiche di grado tale da risultare incompatibili con la sicurezza alla guida”.