Terremoto di magnitudo 4.1 a Campobasso avvertito anche in Abruzzo e in Campania


Una scossa di terremoto di magnitudo provvisoria 4.1 è stata registrata dagli strumenti dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia intorno alle 20 in provincia di Campobasso.

Sono in corso le verifiche da parte del Dipartimento della Protezione Civile. La scossa è stata distintamente avvertita anche in Abruzzo e in alcune zone della Campania, dalla provincia di Avellino fino al centro di Napoli.

Epicentro a tre chilometri dal comune di Baranello, a pochi chilometri da Campobasso. Il sisma si aggiunge ad una serie di eventi sismici registrati da mercoledì ed oggi, alcuni dei quali avvertiti distintamente dalla popolazione, come la scossa di magnitudo 2.9 delle 14:12 di oggi. In quest’ultimo caso, nel capoluogo regionale molisano la gente si è riversata in strada – dove la temperatura è sotto lo zero – impaurita e in alcuni casi in preda al panico.

Le prime segnalazioni parlano di oggetti caduti in casa ma anche dagli scaffali dei supermercati. Non si hanno finora dati su eventuali danni. L’evento sismico è stato avvertito distintamente anche a Isernia, nonché in alcune zone di Pescara, in Abruzzo.