Donna trovata morta in casa, il figlio è indagato per omicidio


È stato indagato per omicidio aggravato il figlio della casalinga trovata morta ieri in un’abitazione di Città di Castello. Lo si è appreso dai suoi legali all’uscita dalla procura di Perugia. Federico Bigotti, 21 anni, è uscito dalla procura senza rilasciare dichiarazioni. Ad accompagnarlo gli avvocati Francesco Areni e Vincenzo Bochicchio, nonchè il padre e il fratello che comunque non erano stati convocati. Davanti ai pubblici ministeri Federico Bigotti si è avvalso della facoltà di non rispondere. L’avvocato Bochicchio ha quindi spiegato che al giovane è stato contestato il reato ma non un vero e proprio capo d’accusa. Il legale ha poi ribadito che «solo Federico è indagato». «L’avviso di garanzia – ha aggiunto – gli è stato notificato per il conferimento dell’incarico in vista dell’autopsia». In programma probabilmente domani. Federico Bigotti era solo in casa con la madre, trovata morta con una decina di coltellate. Alle prime persone accorse all’abitazione aveva detto di averla vista colpirsi con un coltello da cucina.