Roma, il primo giorno di targhe alterne si chiude con oltre 200 multe


Le ore più a rischio per la salute a causa dell’inquinamento sono sostanzialmente distribuite in due fasce orarie: 7.30-12.30 e 16,30-20.30. A stabilirlo i tecnici del Dipartimento Ambiente hanno, infatti, spiegato che nell’area di Roma la circolazione dell’aria ha il suo picco negativo (ristagno) nelle prime ore del mattino e in tardo pomeriggio, mentre la ventilazione è maggiore nelle fasce intermedie. Di questo si è discusso al Campidoglio a una riunione sul problema dell’inquinamento, convocata dal Commissario Straordinario di Roma Capitale, Francesco Paolo Tronca. Erano presenti i sub-Commissari Ugo Taucer e Iolanda Rolli, il Comandante delle Polizia Locale di Roma Capitale, Raffaele Clemente, il Capo della Segreteria Tecnica del Commissario, Consigliere Carla Romana Raineri, e i Vertici dell’Atac.

«Targhe Alterne: alle ore 18.00 di oggi sono stati realizzati 1.737 controlli, ed elevate 232 sanzioni». Lo scrive, in un tweet, la Polizia Locale di Roma Capitale.

È stato fatto anche il punto di situazione – aggiornato ad oggi pomeriggio – dei dati rilevati dalle centraline ed è stata condivisa l’azione capitolina – che andrà comunque rapportata all’evoluzione della situazione atmosferica – della scelta della circolazione a targhe alterne. Al fine di garantire il rispetto dell’ordinanza che dispone le targhe alterne, sono stati programmati maggiori controlli da parte della Polizia Locale di Roma Capitale ,con un incremento degli accertamenti sul territorio. Il Campidoglio confida sulla scelta dei Romani di privilegiare il servizio pubblico, appositamente potenziato e favorito dal BiT. Si tratta del normale biglietto integrato, la cui obliterazione unica varrà, però, per tutta la giornata su tutte le linee di superficie e la rete metropolitana, compresi Cotral, Tpl e Trenitalia.

A tal fine verrà organizzato un presidio Atac permanente ad ogni varco per agevolare i transiti.In tale circostanza, l’Atac ha ricevuto disposizioni dal Commissario Straordinario di potenziare il servizio del trasporto pubblico sulle linee di superficie e della metropolitana (linee A e B). Atac, a tal fine, indicherà in dettaglio i servizi aggiuntivi con apposito comunicato. Sulla scorta dei risultati, già dalla prima giornata verrà effettuata, a seguito di un monitoraggio attento, un’ulteriore valutazione. Sono allo studio anche iniziative premiali per i possessori di abbonamenti.

Targhe alterne. Lunedì 28 dicembre, pertanto, fermo restando il blocco dei veicoli più inquinanti, non potranno circolare auto e moto con l’ultima cifra della targa dispari dalle 7.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 20.30. Potranno circolare, comunque, le categorie di veicoli meno inquinanti: metano, gpl, ibride, Euro 6 e ciclomotori due ruote quattro tempi Euro 2 e motocicli quattro tempi Euro 3.

Nella giornata di martedì 29 dicembre, fermo restando il blocco dei veicoli più inquinanti, non potranno circolare le auto e le moto con l’ultima cifra della targa pari dalle 7.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 20.30. Potranno circolare, comunque, le categorie di veicoli meno inquinanti: metano, gpl, ibride, Euro 6 e ciclomotori due ruote quattro tempi Euro 2 e motocicli quattro tempi Euro 3. Nelle stesse date resta fermo il divieto per i veicoli più inquinanti Euro 0, Euro 1 e diesel Euro 2, nonché per i ciclomotori e motoveicoli Euro 0 e Euro 1.

Programmati maggiori controlli da parte della Polizia Locale di Roma Capitale con un incremento degli accertamenti e verifiche sul rispetto dell’ordinanza. Verranno impiegate circa centocinquanta pattuglie nell’arco della giornata, che effettueranno tali azioni tramite posti di controllo lungo le strade di afflusso e deflusso rispetto al centro.