Pescara vieta i botti a Capodanno per tutelare gli animali domestici


Come lo scorso anno, anche per il Capodanno 2016 il Comune di Pescara vieta i botti: l’uso di petardi sarà proibito dalle 12 di lunedì 21 dicembre fino a giovedì 7 gennaio. “L’invito – spiega il sindaco Marco Alessandrini al quotidiano Il Centro – è quello a una festa gioiosa nel rispetto delle regole, e che soprattutto non metta a rischio l’incolumità di nessuno, tutelando se stessi e gli animali che vivono nelle nostre case”.

L’ordinanza, prosegue il primo cittadino, è anche un invito a “non alimentare illegalità, come spesso purtroppo accade utilizzando botti e petardi. Si tratta di un gesto di rispetto e civiltà che serve ad amplificare il significato della festa e non a crearvi solo rumore».

Il sindaco si preoccupa però anche degli amici a quattro zampe per i quali la notte di San Silvestro è una vera e propria tortura fatta di ansia e paura. “Colgo l’occasione – prosegue Alessandrini – di proporvi un’alternativa che arriva dall’assessorato alla Tutela del Mondo Animale che con una lettera dell’assessore Sandra Santavenere invita la città a sostituire i botti con delle più poetiche e pacifiche lanterne a cui affidare i propri desideri e gli auspici per l’anno che sta per cominciare. Invito a cui mi aggiungo, perché la città sia davvero coesa e vicina a tutti, non esclusi gli animali di compagnia che a causa dei botti vivono dei veri e propri traumi”.