Maestra si accascia e muore. Lutto nella scuola primaria Marco Polo di Venezia


Scuola veneziana in lutto: è spirata nella notte Giulietta Fregonese, l’insegnante della primaria Marco Polo (aveva compiuto 57 anni solo 3 giorni fa), colta da malore ieri proprio mentre rientrava a casa dalla scuola.

La famiglia ha autorizzato l’espianto degli organi, avvenuto nell’ospedale di Mirano dov’era stata trasferita dopo un primo ricovero all’Angelo di Mestre. La tragedia si è consumata nel tardo pomeriggio di ieri: era rimasta a scuola fino alle 18.30, in quanto erano previsti dei colloqui individuali. Aveva poi deciso di rientrare a piedi, abitando a pochi passi dall’istituto, in via Salsi. A cinque metri dalla casa è stata colta da malore e si è accasciata. . Subito è uscito il marito, Antonio Buratto, che l’ha soccorsa. Chiamato il 118, è stata portata d’urgenza all’ospedale, ma le sue condizioni apparivano già molto gravi. Ed infatti è spirata nella notte. È stato autorizzato l’espianto degli organi, dimostrando ancora una volta la sua bontà e il suo dedicarsi agli altri. Lascia i figli Gabriele e Margherita, oltre al marito Buratto, per anni in servizio al locale Commissariato di Polizia, dov’era stimato e apprezzato per le sue capacità professionalità e la sua umanità; è andato in pensione come Commissario nel 2007. La data dei funerali non è stata ancora fissata, anche se potrebbe svolgersi lunedì.