L’hostess gli ustionò i genitali col tè bollente, arriva maxi risarcimento di Ryanair – Video


Nell’agosto del 2012 un 33enne irlandese, Ronald Furlong, era in volo da Dublino a Londra e, a quanto pare per colpa di un movimento sbagliato di una hostess, fu “costretto” a togliersi i pantaloni nel corridoio dell’aereo. Questo perché la hostess gli avrebbe fatto cadere sulle gambe e sui genitali del tè bollente. Il 33enne si ritrovò così con una dolorosa ustione a inguine, cosce e genitali e appunto si abbassò i pantaloni in aereo. Ora, a tre anni di distanza da quell’episodio, la compagnia aerea Ryanair è stata invitata dall’Irish Circuit Civil Court a risarcire il passeggero ustionato con ben 28mila sterline per “lesioni personali”.

Ryanair difende il personale della compagnia aerea – Come riportano i quotidiani britannici, Furlong ha accolto con piacere la notizia del risarcimento: l’uomo ha anche raccontato come quelle ustioni provocate dal tè bollente avrebbero “interferito” con la sua vita privata. Secondo la compagnia irlandese guidata da Michael O’Leary, però, l’uomo non avrebbe subito alcun danno da parte del personale del volo, ma si sarebbe versato addosso il tè bollente da solo.