La vicina fa sesso troppo spesso e il rumore disturba le lezioni di ripetizione

Le urla e i gemiti provenienti dall’appartamento attiguo erano diventate insopportabili, ma soprattutto di forte imbarazzo. E così una professoressa di 50 anni, residente nel centro storico di Vicenza, si è vista costretta a dare ripetizioni ai suoi alunni al bar situato sotto casa. A quel punto sono però arrivate le lamentele dei genitori dei ragazzi che non capivano l’originale scelta della professoressa e così la verità è venuta a galla. I rumori (molesti) che provenivano dall’appartamento confinante con il suo, forti al tal punto da disturbare le lezioni, non erano causati da una televisione a volume troppo alto, bambini che giocano o liti familiari. Colpevole invece una badante, una 40enne originaria dell’Est Europa, da poco assunta da un’anziana di 90 anni, che in momenti diversi della giornata si concedeva performance sessuali un po’ troppo rumorose. Non è stato appurato non chi la donna si incontrasse, ma della vicenda ne sono venuti a conoscenza anche altri condomini (a loro volta disturbati dai rumori) che hanno deciso di rivolgersi alla Polizia assieme all’insegnante. Allo stato attuale non sembrerebbe essersi alcun reato, ma l’obiettivo della professoressa è tornare a fare lezioni nel suo appartamento in tranquillità.