Tornado tedeschi contro l’Isis. La Germania affianca la Francia nella guerra contro lo stato islamico


Nella guerra contro i terroristi dell’Isis anche la Germania scalda i motori. Berlino invierà i Tornado contro il sedicente stato islamico.

A dirlo è Henning Otte, parlamentare Cdu e membro della Commissione Difesa del Bundestag. “Non rinforzeremo solo la missione di addestramento nel nord dell’Iraq – ha detto – ma invieremo i nostri Tornado di ricognizione in Siria per la guerra contro l’Isis”.

Poco dopo l’agenzia di stampa tedesca Dpa ribadisce che la Germania invierà i tornado contro l’Isis “come conseguenza degli attentati di Parigi”. Lo hanno deciso Angela Merkel e i ministri competenti nel corso di un incontro a Berlino a cui hanno partecipato, fra gli altri, il ministro degli Esteri Frank-Walter Steinmeier e la ministra della Difesa Ursula von der Leyen. La Germania invierà anche una nave da guerra.

I deputati della “Grosse Koalition”, la maggioranza Cdu/Csu-Spd che sostiene il governo, si riuniscono oggi per discutere come la Germania possa aiutare la Francia nella lotta contro l’Isis. Il presidente francese, François Hollande, nell’incontro con Angela Merkel di mercoledi sera ha chiesto alla Germania un aiuto maggiore. La cancelliera ha assicurato che si attiverà “molto rapidamente” per dare una risposta.

La Germania aveva già annunciato che avrebbe inviato 650 soldati in Mali per alleviare parte del peso sostenuto dai francesi nelle operazioni per stabilizzare il Paese e che aumenterà a 150 il numero di addestratori che lavorano con i combattenti curdi peshmerga in Iraq.