Mara Venier ricorda la madre morta in diretta e si commuove


Poche ore dopo aver concluso la sua avventura targata Mediaset a ‘Tu sì que vales’, ecco che Mara Venier ricompare negli studi Rai, ospite del programma ‘L’Arena’ condotto da Massimo Giletti.

Sul ritorno della ex ‘Signora della domenica’ che per anni è stata al timone di ‘Domenica in’ davanti alle telecamere della tv pubblica, il conduttore ha ironizzato fin dall’inizio dell’intervista – “Sempre libera professionista sono… In un certo senso è un ritorno vero, dopo due anni” ha ribattuto lei – e subito parole di elogio sono state indirizzate dalla presentatrice a Maria De Filippi, “persona unica e speciale” che le ha dato la possibilità di lavorare in un momento difficile e di arrivare anche ad un pubblico giovane.

Presentando il suo libro ‘Amori della zia’, la Venier ha spiegato che inizialmente quello scritto doveva raccontare del suo rapporto con la mamma, recentemente scomparsa a causa dell’Alzheimer, e forte è stata la commozione nel ricordare quel “Ciao mamma” con cui usava chiudere ‘La Vita in diretta’ e che oggi dice di non riuscire più a ripetere ad alta voce: “Ricevetti una lettera da Lorenza Lei in cui mi si diceva che erano arrivate delle proteste perché salutavo mia madre e facevo un uso privato del mezzo pubblico” – ha spiegato – “Io però conosco il pubblico, non credo che qualcuno possa essersi lamentato di una cosa del genere”.

“Sono stata chiamata da Mauro Mazza e dopo avergli spiegato il motivo mi disse ‘Continua a salutarla e salutala anche da parte mia’” ha quindi aggiunto la conduttrice, chiarendo che è così che quel libro ha compensato il dolore per la perdita dell’amata mamma: “Dopo due capitoli su mia madre, non riuscivo più ad andare avanti. La Marcuzzi mi ha iscritto a Instagram, hanno iniziato a scrivermi i giovanissimi, a chiedermi le ricette di quello che cucinavo. Da lì è iniziato tutto”.