Mara Venier: “Ero innamorata persa di Lamberto Sposini, lui era un pò distante. Poi quella sera a cena…”


“Io ero innamorata persa di Lamberto, ma lui era un duro, poco socievole con me”. Intervistata da Nuovo, Mara Venier rivela i primi tempi, difficili, a fianco di Lamberto Sposini a La vita in diretta. E a farli avvicinare è stato… il marito della conduttrice.

“Innamorata persa di lui” – “Anni fa, a Campo dei Fiori, abitavamo addirittura nella stessa palazzina: io sopra e lui sotto, ma non ci conoscevamo – attacca Mara -. Poi ci siamo incontrati a La vita in diretta e lui non era per nulla contento del mio arrivo come conduttrice. Io, da persona sensibile e vulnerabile, percepivo questo suo atteggiamento ostile e, devo essere sincera, ne ho sofferto molto”. “Mi ricordo che tornavo a casa distrutta e dicevo a mio marito Nicola Carraro: Neanche oggi Lamberto mi ha guardato in faccia – prosegue la Venier -. Era uno duro, poco socievole nei miei confronti. Io invece ero innamorata persa di Lamberto, me lo guardavo e come un soldatino, facevo tutto quello che diceva, in silenzio”.

1447795304068.jpg--mara_venier__

Galeotta amatriciana – A far rompere il ghiaccio ai due colleghi fu, come detto, il marito della Venier che le consigliò di invitarlo a cena a casa loro. “Il martedì mattina l’ho invitato per il venerdì sera. Lui mi ha risposto: Sì, vengo, ma cosa mi cucini?. Un rompiscatole incredibile. E io: So fare bene l’amatriciana. Apriti cielo! Mille domande: come la fai? Che pelati usi? Ci metti la cipolla? Insomma alla fine ha portato tutto da casa sua, ingredienti compresi e pure le padelle! E ha cucinato un’amatriciana pazzesca. Dalla mattina dopo è nata la nostra amicizia che non si è fermata”.

“Segnata dalla sua malattia” – Da quel momento Mara e Lamberto sono diventati amici per la vita, anche attraverso prove dolorosissime come la malattia di Sposini: “Lui mi ha cambiato la vita e ciò che gli è accaduto mi ha segnata. Lui è sicuramente il grande, vero amico della mia vita”.