Parlano in arabo dell’Isis e terrorizzano i passeggeri, poi minacciano un vigilante


A Milano,come riporta Il Giorno, sabato sera tre giovani nordafricani hanno iniziato, di proposito, a parlare arabo sulla metro pronunciando ripetutamente la parola ‘Isis’, proprio per divertirsi a spaventare gli altri passeggeri.

I tre ragazzi, che viaggiavano su un treno della linea rossa e sono scesi alla fermata Duomo, sono stati ripresi da un vigilante che evidentemente aveva capito che si trattava di uno scherzo stupido e non di una reale minaccia. A questo punto i tre iniziano a insultarlo e a mimare il gesto di tagliargli la gola, prima di dileguarsi. Il vigilante ha allertato la polizia, che presso la Loggia dei Mercanti ha individuato e fermato un giovane del gruppo: si tratta di un ventenne già noto alle forze dell’ordine, con piccoli precedenti risalenti anche alla minore età. A giudicare dal passato del giovane, però, non si tratterebbe di un terrorista, ma di un semplice bullo attivo negli ambienti della microcriminalità. La polizia lo ha comunque denunciato a piede libero per procurato allarme e minacce aggravate.