Tina Cipollari confessa come è arrivata a “Uomini e Donne”

“Vivo la mia parte di vita dentro la tv indubbiamente alla luce del sole. Per me non è mai stata né un’ambizione, né un’aspirazione fare tv”. A Parlare Tina Cipollari, storica opinionista di “Uomini e donne”: “Sinceramente – ha fatto sapere a “Oggi” – ci sono arrivata nel 2000 un po’ per caso e un po’ per gioco. E non è stata nemmeno una scelta mia rimanerci. Improvvisamente da corteggiatrice sono diventata un personaggio. La De Filippi ha creduto in me, mi ha scelto ed eccomi qui. Ci tengo comunque a dire che la mia vita non è cambiata rispetto a quando non facevo tv. Certo, ho modificato lavoro e stile di vita, ma vivo tutto con molta semplicità. Non c’è niente di costruito in me. Io sono quello che la gente vede sullo schermo”.
Il suo personaggio le ha dato notorietà: “Mi dicono che amano il mio personaggio e mi considerano l’anima della trasmissione. Uomini e Donne ha bisogno non di Tina Cipollari, ma di un personaggio come me che animi il tutto. Se non lo interpretassi io questo ruolo, comunque dovrebbe farlo qualcun’altra. Per adesso lo faccio io e il pubblico, anche sui social, mi manifesta affetto e apprezzamento. Tra l’altro confesso che io da casa mi rivedo. E credetemi, rido per quello che faccio, come se vedessi un’altra persona”.
La Cipollari ha tentato anche il salto nella musica: “Ho inciso quelle due canzoncine leggere per gioco, non ho mai avuto pretese in materia. E’ stata un’esperienza divertente: lì è nata, lì è finita. Mai avrei pensato che quelle due canzoncine potessero essere così cliccate sulla rete. E nemmeno mi spiego come sono riuscita negli anni a mantenere l’affetto del pubblico, che come è noto si stanca facilmente dei personaggi televisivi. A me è accaduto il contrario e ne sono felice”.