Il papa ha un tumore al cervello, ma c’è la smentita del Vaticano


Il Papa avrebbe una «piccola macchia scura nel cervello», un piccolo «tumore curabile». È il Quotidiano Nazionale a scriverlo in prima pagina, aggiungendo che Bergoglio sarebbe stato seguito dal professor Takanori Fukushima, medico giapponese che lavora presso la clinica San Rossore di Pisa. E che il responso del luminare nipponico sarebbe stato favorevole: Francesco non ha bisogno di alcun intervento. Ma secca è arrivata già nella notte la smentita di padre Federico Lombardi, portavoce della Santa Sede: «Il Papa sta svolgendo come sempre la sua attività intensissima. La diffusione di notizie infondate è gravemente irresponsabile e non è degna di attenzione». Anche perché la notizia di Qn arriva proprio alla vigilia di giorni delicatissimi: la chiusura di sabato pomeriggio del Sinodo per la famiglia, da cui ci si attende importanti decisioni sul temi delicati, come ad esempio la comunione ai divorziati risposati. Argomenti su cui si è dibattuto molto tra i padri sinodali. In mattinata Padre Lombardi ha rincarato il concetto, parlando di smentita «totale e sicura».