Nasce senza gambe e viene abbandonata dalla madre, a 27 dopo essere diventata un acrobata scopre qualcosa di incredibile

Jennifer Bricker ha 27 anni e a causa di un difetto genetico è nata senza gambe. La disabilità non l’ha mai limitata ed infatti è diventata un’acrobata. Dopo aver raggiunto il successo, ha scoperto di essere sorella di Dominique Moceanu, la più giovane tra le ginnaste statunitensi ad aver vinto l’oro olimpico.

Jennifer Bricker ha 27 anni, viene da Los Angeles e a causa di un difetto genetico è nata senza gambe. Nonostante ciò, non si è mai limitata a causa della sua disabilità. Non ha avuto un’infanzia facile. Dopo la nascita è stata abbandonata ma per fortuna ha trovato subito una famiglia amorevole ad accoglierla. Sharon e Gerald Bricker sono i suoi genitori adottivi e non le hanno fatto mancare amore, sostegno, fiducia ed incoraggiamento. Attualmente è riuscita a realizzare il suo sogno ed è diventata una ginnasta di successo.

2D3669C000000578-3265377-image-m-30_1444340583695

Lavora ad Hollywood come trapezista ed acrobata professionista. Ha vinto il suo primo premio a soli 11 anni e, fin da quando era una ragazzina, è riuscita a sorprendere tutti con le sue incredibili doti da atleta. Il suo idolo era Dominique Moceanu, la più giovane tra le ginnaste statunitensi ad aver vinto l’oro olimpico. Ha sempre sentito una particolare connessione con lei ed infatti sua mamma presto le ha rivelato che era sua sorella biologica. Dopo diverse indagini ed un test del Dna, ha capito che si trattava proprio della verità e si è sentita felicissima nel momento in cui l’ha incontrata per la prima volta.
“La gente mi chiede sempre quali sfide ho dovuto superare per arrivare al successo ma nessuno mi ha mai fatto sentire diversa in famiglia o a scuola. Da bambina addirittura non riuscivo a capire perché fossi considerata una fonte d’ispirazione”, ha spiegato Jennifer.E’ andata contro ogni tipo di luogo comune ed ha dimostrato che con volontà e determinazione è possibile raggiungere ogni tipo di obiettivo. Jennifer ha raccontato la sua storia in un libro di memorie pubblicato nel 2007.