Marco, 9 anni, si accascia a terra e muore mentre gioca a calcio a Teramo

Choc in un campo di calcio. Un bambino di 9 anni, Marco Calabretta, è morto nel tardo pomeriggio mentre giocava sul campo sportivo «Mimmo Pavone» della cittadina teramana con gli altri compagni della locale squadra del settore giovanile.

Il bambino si è accasciato a terra accusando un malore e gravi difficoltà respiratorie. Sul posto è intervenuto subito il personale del 118 con l’ambulanza medicalizzata e Marco è stato trasferito al vicino ospedale San liberatore di Atri dove però il suo cuore ha cessato di battere poco meno di un’ora dopo il soccorso. Al momento non si conoscono le cause del decesso e non si esclude l’ipotesi di una malformazione cardiaca congenita. A chiarirlo dovrà essere l’autopsia che il magistrato disporrà nelle prossime ore. La salma è infatti a disposizione della procura nell’obitorio del nosocomio atriano.

ATTIVITA’ SOSPESE L’ASD Pineto Calcio in nome del presidente comunica che a causa del gravissimo lutto che ha colpito la società e l’intera comunità pinetese, tutte le attività agonistiche giovanili e di prima squadra sono sospese fino a data da destinarsi.