Cammino di Santiago, arrestato il killer della pellegrina americana Denise: fine dell’incubo


Fine dell’incubo, non c’è nessun serial killer sul Cammino di Santiago. E’ stato arrestato l’uomo che ha ucciso la turista americana Denise Pikka Thiem, 41 anni, scomparsa ad aprile. In manette è finito Miguel Ángel Muñoz Blas, 39 anni, che aveva seppellito il corpo della vittima nel giardino di casa. Il tremendo omicidio vicino ad Astorga, nella Castilla y Leon.

Schermata-2015-09-16-alle-12.24.15

Il killer avrebbe ucciso la turista americana, per la ricerca della quale si erano mobilitati sia il dipartimento di stato sia senatori come John McCain, dopo un tentativo di approccio sessuale. Aveva anche messo indicazioni sbagliate lungo il cammino per indirizzare potenziali vittime tra i pellegrini verso la sua villetta, secondo la stampa locale.

Muñoz Blas è stato incastrato per aver cambiato un migliaio di dollari, proprio in quei giorni di aprile. Altri episodi di microcriminalità e di molestie sono stati segnalati lungo il Cammino di Santiago negli ultimi mesi, ma non c’è alcun allarme, sottolinea la polizia spagnola. E dopo l’arresto di Munoz Blas si può tirare un sospiro di sollievo. Non c’è alcun serial killer sul Cammino.