WhatsApp, falla ha messo a rischio 200 milioni di utenti


Dalla festa per i 900 milioni di utenti al rischio hacker. Lo scorso 27 agosto WhatsApp è stata costretta a correre ai ripari per una falla che esponeva oltre 200 milioni di utenti.

Secondo la società di sicurezza informatica Check Point, la versione web era vulnerabile ad attacchi haker. Il bug permetteva di infettare i dispositivi con virus e ransomware, che consentono a malintenzionati di prendere il controllo da remoto dei computer.

La vulnerabilità, come detto, non riguardava la versione mobile ma quella da computer,lanciata da gennaio. La falla permetteva agli hacker di ingannare gli utenti inviando loro dei finti contatti che infettavano i computer con diversi tipi di virus. La Check Point ha segnalato il problema a WhatsApp il 21 agosto ma la compagnia ha impiegato più di una settimana per tappare la falla lasciando scoperti gli utenti che però noi sospettavano niente.