Migranti: Austria e Germania aprono all’ingresso, bus partono dall’Ungheria

    La decisione per la situazione d’emergenza che si è creata al confine. Migliaia di profughi partiti a piedi e su autobus messi a disposizione dal governo ungherese per raggiungere i paesi limitrofi. Il capo dello Stato: “Illusorio sospendere Schengen”


    I migranti rimasti bloccati per giorni in Ungheria stanno salendo sugli autobus noleggiati dal governo per portarli al confine con l’Austria, che insieme alla Germania ha detto che concederà loro l’ingresso nel paese. I primi bus carichi di migranti sono già partiti verso la frontiera austriaca.

    Austria Migrants

    La Croce rossa austriaca prevede l’arrivo di 800-1.500 migranti nelle prossime ore nel suo centro di accoglienza profughi di Nickelsdorf, al confine ungherese. Lo riportano diversi media europei online, citando l’agenzia Reuters. “Stiamo acquisendo letti, coperte, cibo e bevande calde da mettergli a disposizione e ci sarà anche assistenza medica disponibile se necessario”, afferma il portavoce Thomas Horvath.