La pecora da record, ricoperta da 42kg di lana pregiata – Foto


Che fosse una pecora da record era evidente. Chris, questo il nome dato ad una pecora merino trovata qualche giorno fa nelle campagne vicino a Canberra, in Australia, è il più grande esemplare della sua specie. Quando un escursionista l’ha notata, Chris era ricoperta di lana nel vero senso della parola. Un “peso” che avrebbe potuto portarla alla morte, se non fosse stato per l’intervento di Ian Elkins, tosatore di fama mondiale che l’ha “sforbiciata” per bene. Dalla tosatura è stato ricavato un “bottino” da guinness: ben 40 chili di lana.

Dopo aver avvistato la pecora “da record”, l’escursionista aveva contattato la Rspca (Royal Society for the Prevention of Cruelty to Animals), un’organizzazione che si occupa della protezione degli animali. Davanti all’enorme quantità di lana che opprimeva l’ovino, la Rspca ha lanciato un appello per trovare qualcuno in grado di tosarla, sottolineando i rischi di infezione che correva l’animale. Un appello al quale Ian Elkins ha risposto “presente”.

E chissà cosa avrà pensato l’animale al suo risveglio, trovandosi finalmente senza tutti quei chili di troppo. Il risultato della tosatura è stato infatti migliore di qualsiasi dieta lampo: Chris ha perso la metà del suo peso. Secondo la Rspca la pecora si era persa dal suo gregge e da anni non aveva contatti con l’uomo. Le pecore merino, hanno sottolineato gli attivisti, vengono appositamente allevate per produrre lana e rischiano di subire infezioni se non vengono tosate in maniera adeguata.

Gli esperti affermano che i 40 chili rimossi sono la maggiore quantità di lana finora ottenuta in una singola tosatura. Il record precedente era stato stabilito nel 2004 in Nuova Zelanda, quando ad una pecora per sei anni aveva vagato senza avere alcun contatto con l’uomo erano stati tolti 27 chili di vello.