Semina il panico in strada e aggredisce poliziotti. Arrestato tunisino di 35 anni a Roma


Un cittadino di origini tunisine ha seminato il panico in strada, ed è stato arrestato solo dopo un inseguimento e una violenta colluttazione con gli agenti. L’uomo di 35 anni, a bordo del suo autocarro, era completamente ubriaco, l’episodio è avvenuto nella centralissima piazza Mazzini, ad Albano in provincia di Roma.

Intorno alle 17.30 di sabato il magrebino, mentre percorreva a “zig zag” la via del Mare in direzione Appia, ha prima colpito alcune auto parcheggiate vicino alla villa comunale ed è poi finito contro una fermata del bus.

Una volta sceso dall’autocarro il 35enne, già conosciuto alle forze dell’ordine, ha cominciato a dare in escandescenze, inveendo e prendendo a pugni e calci chiunque incontrasse.

Dopo diversi minuti di rincorsa e lotta corpo a corpo gli agenti sono riusciti a bloccarlo e a mettergli le manette ai polsi, rimanendo lievemente feriti. L’uomo aveva un tasso alcolico che superava di molto il limite consentito. In serata il magistrato di turno ha stabilito il fermo e l’arresto per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Per lui scatterà anche il ritiro della patente, il sequestro del grosso mezzo e una denuncia penale per guida in stato di ebbrezza.