Si perde in montagna, pensionato si ciba di cortecce per 9 giorni


A duemila metri di quota su Lagorai, in Trentino, smarrito e ferito dopo un incidente, un pensionato non s’è perso d’animo ed è sopravvissuto da solo per nove giorni mangiando corteccia di abete e acetosella. Protagonista un 71enne di Daiano che era scomparso da casa il 30 luglio, che ha raccontato la sua avventura al Trentino Corriere Alpi. L’uomo, è ricoverato all’ospedale di Cavalese e il suo stato di salute sarebbe buono.