Nicolas Cage, non vive più da star: dopo ville e castelli, ora vive in affitto


È stato il re dei box office per anni. Uno dei volti più conosciuti ed amati di Hollywood tra gli anni ’90 e i primi anni 2000. Ma a vent’anni di distanza il vincitore di un Oscar per Leaving Las Vegas, Nicolas Cage è dovuto scendere dall’Olimpo dello star system. Da anni in bancarotta, l’attore ha dovuto dire addio ad una fortuna di circa 96 milioni di dollari per saldare la montagna di debiti maturati col Fisco americano.

La prima avvisaglia del crac era arrivata nel 2008, quando Cage era stato costretto a vendere in tutta furia, ad aprile, un magnifico castello acquistato in Baviera. Subito dopo il film “Il cattivo tenente” con Eva Mendes, l’attore aveva detto addio ad una casa in California, una a Las Vegas, una a New Orleans, per un valore complessivo di 10 milioni di dollari. Negli anni del successo, non si era mai fatto mancare yacht, gioielli, aerei, Ferrari, la Lamborghini Miura appartenuta allo scià di Persia. E tre mogli. Una, Patricia Arquette, durata sei anni. L’altra, la figlia di Elvis Presley, 108 giorni. La terza, Alice Kim, ex cameriera, amata a prima vista come un bel maniero mentre serviva sushi in un ristorante di Los Angeles.

Secondo il tabloid inglese The Sun, l’attore decaduto di Hollywood è ormai stato costretto a vivere in affitto, lontano dalle luci della ribalta o dai quartieri che contano, conducendo uno stile di vita modesto e mangiando in un caffè vicino casa.