Messico: evaso El Chapo, il narcoboss Guzman, da una prigione di massima sicurezza


L’ex capo del temuto Cartello di Sinaloa, Joaquin Guzman, detto ‘El Chapo’, è evaso da una prigione di massima sicurezza per la seconda volta: lo ha reso noto la Commissione per la sicurezza, spiegando che sono in corso le ricerche nell’area circostante alla prigione di Altiplano, nella città di Almoloya de Juárez, circa 90 km a ovest di Città del Messico. I voli nel vicino aeroporto di Toluca sono stati sospesi. Guzman era detenuto dal febbraio del 2014.

“Dopo aver notato l’assenza di Guzman dalla cella grazie al sistema di videosorveglianza, le guardie hanno attivato l’allarme evasione. E’ stato poi trovato un tunnel di 50×50 cm e di un metro e mezzo di profondità, con ventilazione e luce, che portava ad un condotto verticale di 10 metri di profondità”, ha dichiarato alla stampa Monte Alejandro Rubido, responsabile della sicurezza messicana. “Questo, ha aggiunto Rubido, portava a sua volta a un tunnel lungo 1.500 metri”.