Attacco dell’Isis ai resort turistici in Tunisia. E’ strage di turisti, 39 vittime


Terrore in Tunisia, a pochi mesi dal sanguinoso attacco al museo del Bardo, i turisti stranieri sono finiti nel mirino degli estremisti islamici. A Sousse, capitale del turismo tunisino, uomini armati di kalashnikov hanno aperto il fuoco su una spiaggia gremita di persone. Almeno 39 sono le vittime accertate.

Isis rivendica l’attacco – E’ arrivato attraverso i social network la rivendicazione dell’Isis per l’attacco compiuto sui due resort in Tunisia. Il gruppo estremistico islamico si attribuisce la paternità della mattanza compiuta a Sousse.Poco prima, sempre Isis, aveva annunciato di aver organizzato anche il sanguinoso attentato a Kuwait City costato la vita a 27 persone.

La dinamica – Testimonianze diverse parlano di un attacco partito dal mare. Due gli hotel presi di mira: il Riu Imperial Marhaba di Port El Kantaoui, a 10 km dalla città, e il Port el Kantaoui. I due terroristi potrebbero essere arrivati sulla spiaggia a bordo di un’imbarcazione e una volta giunti a terra hanno cominciato a sparare prendendo di mira gli stranieri. Un attacco quindi chirurgico.