Gabbiano contro aereo: atterraggio d’emergenza a Fiumicino

Atterraggio d’emergenza questa mattina, all’aeroporto di Fiumicino, per un aereo Alitalia partito alle 8.40 per Milano Linate e costretto a rientrare per un probabile impatto con un volatile, probabilmente un gabbiano. Un episodio di ‘bird strikè, come confermano fonti della compagnia.

Il comandante dell’AZ 2016 ha chiesto alle autorità aeroportuali la procedura d’emergenza ed è scattato, come accade di rito in queste occasioni, il dispositivo di sicurezza: l’atterraggio è avvenuto intorno alle 9 senza problemi.

«I problemi sono cominciati subito dopo lo stacco dell’aereo dal suolo – racconta uno dei passeggeri – Mentre il velivolo raggiungeva la quota abbiamo sentito una fortissima vibrazione che è durata fin quando il pilota probabilmente ha spento uno dei motori. A quel punto è arrivato l’annuncio dalla cabina di comando che ci comunicava che avevamo impattato con un volatile e che quindi avremmo fatto ritorno a Fiumicino. A dire il vero, a partte un iniziale nervosismo, la situazoone è rimasta sempre
sotto controllo. Anche tra i passeggeri non ci sono state scene di panico. La paura c’è stata solo in fase di atterraggio, quando dai finestrini abbiamo visto tanti mezzi dei vigili del fuoco e le ambulanze che scortavano il nostro aereo. Per fortuna tutto è finito bene».

L’A319, con 88 passeggeri a bordo, scortato dai mezzi dei vigili del fuoco e della sicurezza aeroportuale, è infatti atterrato a Fiumicino alle 9.10. E i passeggeri sono stati fatti scendere e «ripatiranno – informa la compagnia – con un altro velivolo».