Business su flussi migratori e campi di accoglienza a Roma. 44 arresti effettuati dai carabinieri


Scattata all’alba l’operazione “Mondo di Mezzo“, secondo capitolo dell’inchiesta “Mafia Capitale“: 44 gli arresti tra Sicilia, Lazio e Abruzzo per associazione per delinquere ed altri reati. Ventuno gli indagati a piede libero. Sullo sfondo il business legato ai flussi migratori e alla gestione dei campi di accoglienza per migranti. Tra gli arrestati anche Luca Gramazio, capogruppo di Forza Italia al Consiglio Regionale del Lazio.

Il blitz dei carabinieri è scattato all’alba nelle province di Roma, Rieti, Frosinone, L’Aquila, Catania ed Enna. Nell’ordinanza di custodia cautelare, emessa su richiesta della procura distrettuale antimafia di Roma, vengono ipotizzati a vario titolo i reati di associazione di tipo mafioso, corruzione, turbativa d’asta, false fatturazioni, trasferimento fraudolento di valori e altro.