Tragedia a Bergamo, 19enne marocchina uccisa. Arrestati il marito, un clandestino e una 16enne

Una 19enne, di origine marocchina, è stata uccisa a coltellate lungo la pista ciclopedonale che costeggia il fiume Serio, all’altezza di Albino (Bergamo). Per il delitto sono stati arrestati il marito, di 25 anni, senza fissa dimora e clandestino, e una 16enne svizzera. Entrambi sono accusati di omicidio volontario in concorso. Gli inquirenti hanno riferito che il movente è di tipo passionale.