Si risveglia dal coma la ragazza turca aggredita per aver partecipato a un talent


La 19enne turca Mutlu Kaya, che era stata ferita da una pallottola alla testa il 18 maggio perché voleva partecipare a un talent show, si è svegliata dal coma. Lo scrive l’agenzia locale Dogan, secondo la quale la ragazza risponde alle domande della sorella con il movimento degli occhi e comincia a usare la voce. La giovane era stata messa in coma farmacologico dai medici dell’ospedale di Diyarbakir, città nel sud-est della Turchia, a causa di un grosso edema alla testa. Nei giorni scorsi, in seguito alla sensibile riduzione dell’edema, i medici hanno cominciato gradualmente a svegliarla. «Sono così felice – ha detto il padre di Mutlu – Ho 60 anni, ma è come se rinascessi oggi». La ragazza era stata raggiunta in casa da un colpo sparato dal suo giardino. Per il tentato omicidio, del quale si era detto inizialmente che si trattava di un delitto d’onore commesso dai familiari, è stato arrestato il fidanzato, che era contrario alla sua partecipazione al talent. Il giovane si dichiara innocente, ma alcune prove lo incastrerebbero.

Cantava con le braccia scoperte, ragazza turca ridotta in fin di vita di Marta Ottaviani