L’Italia ricorda Falcone e Borsellino


    Ieri è stato il giorno della memoria dedicato a Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro, morti 23 anni fa nella strage mafiosa di Capaci, a Palermo e numerose piazze italiane si è celebrato il ricordo. Ieri mattina il presidente della Repubblica Sergio Mattarella è stato in visita nella celebre Aula Bunker, il “tempio” del maxiprocesso che scaturì dall’azione di Falcone, Borsellino e del pool antimafia. Con il capo dello Stato anche il presidente del Senato Pietro Grasso, il ministro dell’Istruzione Stefania Giannini, il ministro della Giustizia Andrea Orlando, il procuratore nazionale antimafia Franco Roberti, il presidente della Corte dei conti Raffaele Squitieri, il vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura Giovanni Legnini, il presidente dell’Associazione Nazionale Magistrati Rodolfo Maria Sabelli e la professoressa Maria Falcone, sorella del magistrato assassinato con la moglie e la scorta dall’esplosione di 500 chili di tritolo posti nel tratto autostradale che collega l’aeroporto con il capoluogo.