A 107 anni va a richiedere il pin per il modello 730


Il 730 precompilato non ha limiti d’età. Così un pensionato di 107 anni, Pasquale Fesi, si è rivolto all’Agenzia delle Entrate ed ha chiesto il Pin con l’obiettivo di presentare quest’anno il 730 precompilato. L’anziano, classe 1908, nato a Lascari in provincia di Palermo, era accompagnato dalla figlia Maria, settantenne. Aveva fatto la richiesta per il Pin per via telematica, ma – poichè la password gli sarebbe stata inviata nel paese d’origine, mentre ora vive con la figlia a Bresso – ha preferito varcare le porte dell’ufficio locale delle Entrate a Cinisello Balsamo (Milano). ”Ho avvisato l’ufficio e mi hanno detto che non mi avrebbero fatto fare la fila – dice la figlia che è una ex insegnante, ora in pensione, e che curerà la dichiarazione del padre – Ho accompagnato mio padre perchè due mesi fa è caduto e ora preferisce avere qualcuno che le porge il braccio. Ma fino ad allora era decisamente indipendente”. L’ultracentenario, che è stato a lungo agricoltore, aveva già compilato il modulo per la richiesta del Pil allo sportello, ma ha preferito sottoscriverlo alla presenza del personale, consegnando la carta d’identità con la data di nascita (13/02/1908) e l’indicazione dei connotati salienti (Capelli Bianchi, occhi celesti). Impossibile poi sottrarsi alle foto con il personale dell’ufficio di Cinisello Balsamo che, proprio sulla precompilata, ha attivato una serie di iniziative per coinvolgere i cittadini, molti dei quali proprio con i capelli bianchi. Il segreto della longevità del padre lo svela la figlia Maria, che è l’unica donna dei tre figli di Pasquale Fesi. ”Credo che certo ha influito il fatto che ha vissuto sempre all’aperto, essendo stato un agricoltore, ma anche il fatto che ha un carattere calmo ed ha avuto una vita misurata”. E forse anche per l’impegno mostrato nell’arrivare puntuale all’appuntamento con la dichiarazione fiscale.