Matteo Renzi fa un errore sul guestbook di Obama


Sarà stata l’emozione di essere alla Casa Bianca oppure una distrazione eppure l’inglese di Matteo Renzi torna ad essere argomento di discussione. A far ridere i social è stato il libro presenze che il premier ha firmato prima dell’incontro con Obama. E l’amicizia del popolo italiano si è unita a quella dell’italian “goverment”. Peccato che manchi una “N” e la dicitura esatta fosse “government”. Vabbè, sarà per la prossima volta

C_4_foto_1319612_image