Uccide due donne e si toglie la vita: ex poliziotto faceva parte di una setta


Ha ucciso prima la sua compagna cubana nel loro appartamento, ad Alessandria, poi è andato a Ventimiglia, schiantandosi sull’A10 con la sua vettura dove a bordo c’era la badante 47enne dell’anziana madre. La coppia è morta divorata dal rogo che è stato autoindotto. “Siamo stati indicati, dobbiamo morire”, ha lasciato scritto l’assassino, Giancarlo Bossola, nella sua casa. Per gli investigatori non ci sono più dubbi: il movente è pseudo-religioso.