Cattura a mani nude uno squalo tigre da 4 metri


Non capita tutti i giorni di catturare uno squalo tigre di 4 metri di lunghezza mentre si sta pescando: c’è riuscito, dopo ben 3 ore di lotta, il 19enne Max Muggeridge sulle spiagge di Pottsville, in Australia. “E’ stato veramente difficile riuscire a domarlo, ho la mani piene di vesciche, sono state 3 ore di vera battaglia”, ha detto Muggeridge. Il giovane australiano ha deciso di liberare lo squalo piuttosto che ottenere le misurazioni necessarie per dimostrare il record mondiale, poiché l’animale era ormai in fin di vita. “Dal momento che ero solo e lo squalo si era calmato, ho preferito liberarlo e lasciarlo andare via, perché la vita è più importante di un record”. Lo squalo tigre, insieme a quello bianco e a quello martello, è uno dei più pericolosi per l’uomo, anche se è molto raro trovarli in questo periodo dell’anno. “Normalmente quando andiamo alla ricerca di squali siamo sempre in cinque e ci aiutiamo a vicenda in caso di pericolo. Ma questa volta ero da solo con la mia ragazza, che oltre ad incoraggiarmi e a scattare foto non poteva fare nient’altro. E’ stata un’esperienza difficile ma estremamente emozionante”, ha concluso Muggeridge

104604594-b7a100ff-9908-4fb0-ba35-38f95cc60a95