Terrore in Kenya. Jihadisti sparano e uccidono oltre 150 persone


Un commando armato ha fatto irruzione nel campus all’alba. Esplosioni e scontro a fuoco con le forze di sicurezza. L’azione rivendicata da al-Shabaab. Gruppo di studenti cristiani preso in ostaggio.

Sale a 150 morti e a una sessantina di feriti il bilancio dell’attacco in un campus universitario di Garissa, nell’est del Kenya. A irrompere nel complesso è stato un commando appartenente al gruppo estremista islamico Al-Shabaab, affiliato all’Isis. I terroristi avrebbero preso in ostaggio molti cristiani. Centinaia gli studenti dispersi. Secondo i testimoni, alcune persone sarebbero state decapitate.