America’s Cup: Luna Rossa si ritira, le nuove regole stravolgono tutto


Luna Rossa ha annunciato il ritiro dall’America’s Cup. La decisione in segno di protesta per il cambiamento delle regole. “Il risultato della votazione proposta dall’Organizzatore con l’accordo del Defender della 35.a Coppa America di fatto stravolge, a maggioranza, le Regole di Classe delle imbarcazioni con cui verrà disputata questa edizione, già adottate all’unanimità dai concorrenti e in vigore dal giugno 2014”, si legge nella nota.

Luna Rossa aveva minacciato il ritiro qualche giorno fa, dichiarando il team di essere “nettamente contrario” alla proposta relativa al cambiamento della Regola di Classe dell’America’s Cup. Oggi la decisione: “Ringrazio tutto il team per l’intenso lavoro svolto durante l’ultimo anno, purtroppo vanificato da questa manovra senza precedenti nella storia della Coppa America – ha detto Patrizio Bertelli – Ma nello sport, come nella vita, non si può rincorrere sempre il compromesso del compromesso del compromesso; talvolta si impongono decisioni dolorose ma nette, che sole possono far prendere coscienza delle derive di un sistema e porre così le basi per un futuro di legalità e rispetto dei valori sportivi”.

Nella nota, il team Luna Rossa sottolinea che “la procedura seguita è illegittima in quanto si fonda su un palese abuso di diritto che utilizza surrettiziamente le modalità per la modifica del Protocollo allo scopo di ribaltare la Regola di Classe, la quale richiede invece l’unanimità dei team iscritti. Si pretende di introdurre imbarcazioni sostanzialmente monotipo, in totale contrasto con la più che centenaria tradizione della Coppa America, accordando inoltre un ulteriore periodo di due mesi per apportare modifiche regolamentari decise a maggioranza. Team Luna Rossa – prosegue la nota – si rammarica per le ripercussioni che questa non facile decisione potrà avere sui componenti del Team – anche se tutti gli impegni contrattuali verranno onorati – e sulla manifestazione velica prevista a Cagliari per il prossimo giugno e naturalmente per la delusione che provocherà nei numerosissimi appassionati che hanno sostenuto Luna Rossa durante le ultime quattro edizioni della Coppa America”.